Armadio del vescovo al Museo del tesoro del duomo

 

Sabato 29 maggio i soci hanno potuto ammirare il nuovo Armadio del Vescovo all'interno del Museo del Duomo di Vercelli realizzato anche grazie al contributo del Lions club Vercelli.


Grazie al sostegno del Lions Club di Vercelli (anno lionistico 2020-2021) il Museo del Tesoro del Duomo di Vercelli si arricchisce di una nuova sezione espositiva permanente.

Nella seconda Stanza del Papa è stato allestito l’Armadio dei Vescovi, in cui sono racchiuse opere tessili e di oreficeria dell’Ottocento e del Novecento. Attraverso questa nuova sezione è possibile raccontare al pubblico le storie di vescovi e arcivescovi della storia recente della Diocesi e delle celebrazioni solenni in Cattedrale. Scarpe, guanti, croci pettorali e anelli sono parte del corredo dei vescovi che hanno guidato la Chiesa vercellese negli ultimi duecento anni. Testimonianze importanti che per la prima volta vengono esposte al pubblico, arricchendo l’esperienza di visita.

A corredo dell’Armadio dei Vescovi, sempre grazie al contributo del Lions Club di Vercelli, è stato realizzato un pannello didattico bilingue che mette in luce la storia dei paramenti e degli accessori, nonché la funzione dei colori liturgici abbinati alle celebrazioni.

Suggestiva è la compresenza, nella stessa sala, del paramentale di Papa Giulio II, al secolo Giuliano della Rovere, vescovo di Vercelli all’inizio del Cinquecento, anch’esso da poco ricollocato in sala dopo il restauro e l’esposizione alla mostra biellese del 2019. Grazie anche alla presenza dell’Arazzo con Battesimo di Cristo e dell’Adorazione dei Magi di Gerolamo Giovenone del 1515, è forte il dialogo tra le opere che richiamano le cifre stilistiche del Rinascimento, non solo per i filati d’oro, ma anche per gli elaborati apparati decorativi. In questo senso, la nuova sezione completa un viaggio nell’evoluzione dei paramenti sacri, regalando al visitatore uno spaccato più intimo e privato della vita dei vescovi e rendendo tangibile il momento rituale della loro vestizione.

Il nuovo allestimento, presentato da Vincenzo Antona, Presidente del Lions Club, e da Piero Bellardone, Presidente della Fondazione Museo del Tesoro del Duomo e Archivio Capitolare, sarà aperto al pubblico da domenica 30 maggio, nei consueti orari di accesso al Museo: da mercoledì a venerdì dalle 15 alle 18, sabato dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18, domenica dalle 15 alle 18. In ottemperanza alle nuove indicazioni durante il weekend non è necessaria la prenotazione e resta valido l’obbligo di accesso con dispositivi individuali di protezione.

L’Armadio dei Vescovi è solo una delle novità di questi mesi della Fondazione. Nel mese di aprile, infatti, le opere di Museo del Tesoro del Duomo come di Archivio e Biblioteca Capitolare sono disponibili sulla piattaforma gratuita Google Arts&Culture, accessibile sia da smartphone e tablet sia da pc. E prossimamente, nel mese di giugno, verrà lanciato ufficialmente anche il videogioco Hwaet! The Vercelli Book Saga, realizzato in collaborazione con l’ITD del CNR di Palermo e la società Bepart, grazie al sostegno di Compagnia di San Paolo (bando Luoghi della Cultura 2019) e da Fondazione CRT (bando Arte e Cultura 200).