Col torneo di Burraco a sostegno dell'autismo

 

Nel corso di una conferenza stampa, presso il bar l’Ortica di Vercelli, è stata consegnata ad Adriano Greppi, presidente dell’Associazione “Liberi di scegliere” (una onlus che assiste minori con disabilità), la somma di 4.000 euro, da impiegare in un progetto di assistenza a bambini autistici.


Il denaro è stato raccolto da tre club di servizio cittadini: Lions Club (presidente Maurizio Nasi), Rotary Vercelli (presidente Giorgio Delleani), Rotary S. Andrea (presidente Stefano Mazza),  Rotary Viverone Lago (presidente Milly Cometti). Il Lions ha offerto 2.000 euro, raccolti grazie a un concerto d’organo e a un torneo di burraco, i tre Rotary hanno ricavato una cifra analoga organizzando una serata di gala con lotteria.

Il progetto, del costo totale di 22.000 euro per anno, ha lo scopo di affiancare l’Azienda Sanitaria Locale sostenendo il costo delle cure di 10 minori tra i 3 e i 18 anni appartenenti a famiglie del vercellese in condizioni economiche precarie, sulle quali attualmente ricade il costo del trasporto dei figli in una struttura sanitaria di Novara.

L’autismo è un raro disturbo comportamentale di origine sconosciuta che si manifesta in genere entro i primi tre anni di vita e che causa una grave disabilità sul piano della comunicazione, della socializzazione e dell’apprendimento e che è fonte di disagio personale, difficoltà scolastiche e conflitti famigliari.

La diagnosi e la cura sono complesse e richiedono un approccio multidisciplinare con l’intervento di specialisti come il neuropsichiatra, lo psicologo, il logopedista. Le cure, che sono personalizzate e che coinvolgono anche le famiglie dei pazienti e gli insegnanti di sostegno,  saranno gestite dal Servizio di Neuropsichiatria Infantile  diretto dal Dott. Paolo Rasmini, in collaborazione con le psicologhe  dello Studio Omniamente, in  cui opereranno i diversi terapeuti. I genitori avranno così un preciso punto di riferimento per tutte le problematiche che nel tempo potranno insorgere. L’idea del progetto, che si spera possa proseguire negli  anni, è venuta al Dott. Marcello Trada, noto ed apprezzato pediatra, già presidente del Lions Club di Vercelli, ed è stata condivisa da altri club di servizio che si sono impegnati  a mantenere nel tempo il loro sostegno economico con nuove iniziative di raccolta fondi.

I costi purtroppo sono elevati ed è quindi auspicabile che altri soggetti si offrano come sponsor di questa lodevole iniziativa, socialmente utile e sicuramente definibile come esempio di collaborazione virtuosa fra ente pubblico, privati ed associazioni di volontariato.

E’ con questo spirito che 20 coppie di giocatori si sono affrontate domenica 17 marzo  al Circolo Ricreativo nell’annuale torneo di burraco del Lions Club organizzato da Paola Maciariello Trada e arbitrato dal giudice Gian Carlo Boscolo. Al termine delle tre smazzate e dopo una merenda  a base di torte preparate da alcune socie il presidente Maurizio Nasi  ha lasciato a tutti i partecipanti un ricordo di un pomeriggio trascorso in serenità  grazie ai premi forniti dai generosi sponsor: Ecorì Agricola, Baruffaldi formaggi, SAI Assicurazioni di Novara, Cattolica Assicurazioni di Vercelli, Banca intesa Sanpaolo, Birrificio S. Andrea, Elettroidraulica Setti  (che ha sostenuto le spese di organizzazione).

La coppa per il primo posto è stata assegnata alle Signore Raiani e Colossi.