Fiera dello sport, stile di vita

 

La “Fiera dello sport” sarà un’occasione per la realizzazione di un service comune realizzato dai club di servizio della città 


“Fiera dello sport…stile di vita”, che si terrà dal 3 al 5 ottobre c.a. al Centro VercelliFiere di Caresanablot, è una importante manifestazione tesa a promuovere e sostenere il valore formativo ed educativo dello sport. E' stata presentata, lunedì 8 settembre nel corso di una conferenza stampa tenutasi nella sede cittadina del C.O.N.I. 

I Club di servizio vercellesi (Lions, Rotary Vercelli, Rotary S. Andrea, Soroptimist, Kiwanis, Panathlon)  hanno preparato una bella maglietta celebrativa dell’evento decorata con un fumetto di Claudia Ferraris. Le magliette verranno donate agli atleti partecipanti e vendute al pubblico al costo di 10 euro. Il ricavato sarà impiegato per scopi benefici.

...

Alla prima edizione di questo evento parteciperanno circa 200 atleti, anche intellettivamente disabili, provenienti da tutto il Piemonte. Laura Musazzo, delegata del C.O.N.I. di Vercelli, ha illustrato gli scopi dell’iniziativa, organizzata dal C.O.N.I. stesso in collaborazione con il Gruppo Nuova Sa-car (sponsor principale), il Comune di Vercelli e Caresanablot, la Provincia, gli Uffici Scolastici Provinciale e Regionale, il Comitato Provinciale di Special Olympics, l’associazione “Pagliacci nel cuore” ed i club di servizio della città.

Lo sport è una palestra di vita che trasmette valori importanti per acquisire un sano stile di vita, utile alla nostra salute, ed una giusta cultura, e in questa ottica la manifestazione sarà un contenitore in cui, all’insegna del divertimento e della scoperta, ognuno potrà trovare opportunità di conoscenza e di crescita culturale e anche di cimentarsi in molti tipi di sport.

Il progetto, che ha coinvolto anche gli enti locali, la scuola, le federazioni sportive e le società dilettantistiche vercellesi, mira principalmente a migliorare il benessere psicofisico degli appassionati di sport e ad avvicinare i giovani alla pratica sportiva quotidiana. Nel corso dei tre giorni il programma prevede gare (pallavolo, pallacanestro, sollevamento pesi, calcio a 5, corsa, tiro con l’arco, robotica), lezioni (danza, scherma), esibizioni e dimostrazioni (ginnastica ritmica, skating, zumba, baseball, arti marziali, boxe, byke cycling), nonché corsi di formazione per docenti (sicurezza stradale, giochi storici), attività ludico-motorie organizzate dal liceo Alciati di Trino e dall’Esercito Italiano, un seminario sul disagio giovanile a cura dell’Università Cattolica di Milano, la mostra fotografica “Silvio Piola: un mito dello sport”, un convegno scientifico sul riso nella dieta dello sportivo.

Domenica mattina ci sarà anche una passeggiata in bicicletta lungo l’argine del Sesia. Sabato si terrà anche la convention regionale di Special Olympics,  organizzazione supportata a livello internazionale dal Lions Club,che dal 1968 propone programmi educativi organizzando competizioni atletiche per persone con disabilità intellettive.

Il giuramento dell’atleta Special Olympics  (“Che io possa vincere, ma se non riuscissi che io possa tentare con tutte le mie forze”) ben illustra le finalità di questo movimento: promuovere la pratica dello sport olimpico per persone con disabilità intellettive, dando loro opportunità di sviluppo fisico e psichico, facendo loro dimostrare coraggio e capacità, creando sempre nuovi motivi per gioire insieme alle proprie famiglie ed a tutta la comunità.

La convention regionale vedrà la partecipazione delle A.S. Rosa Blu di Vercelli e pasSePortout di Varallo Sesia e , come sottolineato da Milly Cometti, direttore del comitato provinciale, è una importante occasione di scambio, confronto e condivisione di esperienze per tutti coloro che si occupano di persone con disabilità intellettive, ma rappresenta anche una straordinaria opportunità di sensibilizzazione del territorio che la ospita.